Legge cave: occorre accelerare su PRAE e regolamento vuoti estrattivi per dare piena operatività alla norma regionale

“In assenza di un PRAE e di un regolamento dei vuoti estrattivi la Legge 165Disciplina delle attività estrattive: disposizioni in materia di cave’ non sarà pienamente operativa: per questo occorre accelerare e monitorare l’iter dei due provvedimenti” dichiara il Consigliere Domenico Rossi promotore della norma regionale approvata il 9 novembre 2016. 

“A sei mesi dalla mia prima sollecitazione oggi in terza commissione è stata calendarizzata l’informativa sulle attività estrattive con particolare riferimento al PRAE e al regolamento sui vuoti estrattivi” spiega Rossi. “E’ stata l’occasione per interrogare l’assessore Tronzano sui tempi di approvazione del PRAE ed evidenziare come da tale documento debbano necessariamente emergere delle soglie quantitative di dimensionamento: in caso contrario non sarebbe un piano serio ed efficace da un punto di vista ambientale e in contrasto con la stessa della legge regionale” aggiunge il consigliere Dem evidenziando come l’assessore abbia riferito che si sta concludendo la fase di interlocuzione con le associazioni di categoria e che il percorso per l’approvazione definitiva del Piano Regionale per le Attività Estrattive richiederà circa due anni.

Sarà necessario attendere fino al prossimo mese di marzo, invece, per l’approvazione del regolamento dei vuoti estrattivi. “Il riempimento dei siti estrattivi – conclude Rossi – è uno dei principali problemi legati al settore e per questo motivo è stato inserito in legge:  la sua adozione non è ulteriormente rinviabile considerato che sono passati più di tre anni dall’approvazione della legge”.

 


 

 

 

Posted in Cave, Comunicato stampa and tagged , , , .

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.