Nuovo ponte sul Ticino di Oleggio: un nulla di fatto dietro ai soliti annunci purtroppo

“Una priorità a livello nazionale, l’aveva definita così l’assessore Marnati. Eppure, ancora una volta agli annunci acchiappa titoli dei giornali non corrisponde l’azione amministrativa di questa giunta. Basta ascoltare la risposta dell’Assessore Gabusi:  non ci sono tempi certi; le risorse arriveranno, forse; non c’è un atto amministrativo, nemmeno una comunicazione ufficiale dalla Lombardia” lo afferma il consigliere regionale e segretario regionale del PD, Domenico Rossi, che ha interrogato l’assessore Gabusi sulla realizzazione del nuovo ponte sul Ticino di Oleggio.

“Le dichiarazioni entusiastiche degli assessori Marnati al termine di una riunione con il sottosegretario di stato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Edoardo Rixi, lasciavano intendere che ci fossero novità reali per un nuovo iter necessario alla realizzazione dell’infrastruttura” spiega il consigliere Dem. “Marnati ha parlato di concretezza e priorità a livello nazionale, ma gli annunci non bastano…” aggiunge Rossi.

“E’ bastato porre qualche domanda puntuale per svelare l’ennesimo bluff: nessuna informazione sui tempi, sulle modalità e le risorse per la realizzazione del nuovo ponte… purtroppo, perché avremmo preferito risposte diverse” evidenzia il rappresentante democratico. “In sostanza – aggiunge – non ci sono novità se non un generico interesse nella realizzazione dell’opera espresso anche dalla Lombardia già due anni or sono. L’assessore ha, inoltre, ammesso che non sarà questa giunta ad inaugurare il cantiere e sui fondi, circa 35 milioni di euro, la considerazione è che si tratta di un budget potenzialmente nelle disponibilità del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione”.

“Purtroppo – conclude Rossi – siamo alle solite, annunci, ma niente atti concreti. E ci spiace dirlo perché crediamo che il ponte sia davvero necessario per il nostro territorio”.