Rossi: Il polo logistico di Pernate è uno scempio. Non c’è sviluppo possibile senza cura dell’ambiente.

Più di 400 persone oggi nel corteo organizzato dal Comitato per Pernate contro la decisione della giunta Canelli di approvare la costruzione del polo logistico a ridosso della frazione.La mobilitazione di oggi pomeriggio è un segnale che la giunta Canelli non può ignorare. I cittadini novaresi, le associazioni ambientaliste, i sindacati e i partiti di opposizione hanno dato un segnale chiaro: salviamo Pernate per salvare Novara” il commento di Rossi.

Viviamo nell’epoca della crisi ecologica e parliamo di siccità già da febbraio. Non può esserci sviluppo senza cura dell’ambiente. Il Piemonte e Novara sono maglia nera per il consumo di suolo e la destra continua a ignorarlo. La vocazione logistica del nostro territorio non può diventare esclusiva” e aggiunge il segretario  “la politica deve rivendicare il suo primato nel governare i processi. Non possono decidere i privati come si trasforma il territorio

Il Partito Democratico si schiera compatto a fianco dei cittadini novaresi e il segretario lancia una sfida alla destra, anche in Regione: “la Regione Piemonte e Cirio adottino una pianificazione sovracomunale che definisca dove va portato avanti lo sviluppo e dove, invece, l’ambiente non può essere sacrificato in nome degli interessi privati. Lo dobbiamo alle giovani generazioni alle quali non possiamo lasciare in eredità le conseguenze negative delle nostre scelte”.