Imbarazzante gioco del cerino sul coinvolgimento del Crimedim nella gestione dell’emergenza Covid-19

Sul coinvolgimento del Crimedim nell’unità di Crisi o nei gruppi di lavoro per la gestione dell’emergenza sanitaria causata dal Covid-19 stiamo assistendo ad un imbarazzante gioco del cerino.

Nonostante due recenti Delibere di Giunta, una che costituisce il gruppo di lavoro sul territorio diretto da Ferruccio Fazio, proposta dal Presidente Cirio, l’altra che mette in campo un gruppo sulla riorganizzazione ospedaliera presieduto da Giovanni Monchiero, proposta da Icardi, l’assessore sostiene, rispondendo ad una mia interrogazione in Consiglio Regionale (leggi il testo qui), che “non ha potestà” in merito e che segnalerà all’Unità di crisi.

Non è bastata una lettera aperta datata 24 aprile al Presidente in cui ribadivo l’importanza di fare squadra con un Centro di Ricerca di eccellenza internazionale in tema di Medicina d’Emergenza e dei Disastri: ad oggi non solo il Crimedim non ha un ruolo, ma la palla passa ancora una volta di mano, dall’Assessore all’Unità di Crisi… spero solo che prima o poi qualcuno li coinvolga.

Il Crimedim opera all’interno dell’Università del Piemonte Orientale come ente di ricerca e formazione a livello internazionale, costituisce anche un nucleo collaborativo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Non prendere in considerazione una tale risorsa rappresenterebbe uno spreco di competenze e un altro errore, di cui davvero non abbiamo bisogno in questo periodo di emergenza.

Posted in Comunicato stampa, Covid and tagged , , , , , .

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.