Difendiamo la legge regionale per la prevenzione ed il contrasto al gioco d’azzardo patologico

“Oggi in terza e quarta commissione riunite insieme a quella dedicata alla legalità, è cominciato l’attacco alla legge per le prevenzione ed il contrasto al gioco d’azzardo patologico: la maggioranza lo fa con una legge a prima firma del presidente della III commissione e alla presenza dell’assessore Tronzano, ma senza la presenza dell’assessore Icardi dimenticando, forse, che questa legge si fonda sulle funzioni regionali in ambito socio-sanitario e solo secondariamente su quelle legate alle attività produttive” dichiarano il vice-presidente della commissione sanità Domenico Rossi e il consigliere regionale Diego Sarno al termine delle commissioni congiunte con cui ha ufficialmente preso il via il percorso di modifica della legge 9 del 2016.
“Il centro-destra  accelera su una riforma della legge sul GAP annunciata sin dall’inizio della campagna elettorale. Lo fa ignorando le nostre richieste: da mesi chiediamo un’informativa degli assessori competenti a partire dai dati IRES, che a oggi non è ancora stata calendarizzata” aggiungono i consiglieri.
“Le loro tesi – precisano Rossi e Sarno – non sono supportate dai dati in nostro possesso. Non esiste alcuna correlazione dimostrata tra gli effetti della legge e l’aumento del gioco illegale e in più l’aumento del gioco on line in Piemonte è minore che in altre regioni”.
“Noi ci opporremo con forza in Consiglio – chiosano i consiglieri Dem – e ci auguriamo che cittadini e associazioni facciano sentire la loro voce fuori da Palazzo Lascaris”.

Posted in Comunicato stampa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.