SID2019: il punto della situazione sulla legge regionale per la prevenzione e il contrasto del cyberbullismo

In occasione del Safer Internet Day il Consiglio Regionale del Piemonte si è fermato per un momento di riflessione sul tema del bullismo e del cyberbullismo. “Un segno tangibile del costante impegno per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno da parte di Regione Piemonte, così come previsto dalla Legge regionale approvata nel gennaio 2018 e di cui sono stato primo firmatario” commenta il consigliere regionale Domenico Rossi.

“Al di là del fenomeno specifico che la Legge affronta – prosegue Rossi – la norma è anche una risposta del Consiglio Regionale alle sfide che un cambiamento epocale come quello che i social hanno imposto nella nostra società. Una risposta in linea con lo spirito della legge nazionale approvata nel maggio 2017 grazie all’impegno di Elena Ferrara e di Paolo Picchio”. Tra gli obiettivi della norma il sostegno alle vittime di bullismo, nelle sue diverse forme, ma anche alle figure adulte di riferimento, che hanno bisogno di nuovi strumenti per affrontare un fenomeno in crescita.

“L’iniziativa odierna – conclude Rossi – è stata anche l’occasione per fare il punto sull’applicazione della legge regionale. Nel concreto, sono già stati stanziati i fondi per gli ambulatori specifici per le vittime di bullismo, ma il lavoro continua: il prossimo passo è il potenziamento dei progetti per il patentino regionale per educare all’uso degli smartphone, essenziale per una crescita sana e consapevole che sappia mettere insieme ragazzi, famiglie e scuola”.

Posted in Uncategorized.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.