Il TAR Piemonte conferma la legittimità della legge regionale sul gioco d’azzardo patologico

Le sentenze del TAR di Torino da poco pubblicate confermano il fondamento giuridico della norma regionale. In particolare su due degli aspetti che nel dibattito di questi mesi sono stati spesso avanzati da chi chiede una modifica della legge: la retroattività e la presunta incostituzionalità. I giudici dicono con estrema chiarezza che la norma non è né retroattiva né anticostituzionale rigettando le istanze degli esercenti. 

La conferma sugli aspetti giuridici si affianca ai dati positivi presentati lunedì scorso in commissione sanità, che hanno mostrato come ci sia un calo di giocate e di perdite in Regione Piemonte negli ultimi due anni. 

Ora si tratta di dare piena attuazione al piano regionale di prevenzione e contrasto al GAP, con le azioni rivolte agli studenti, ai cittadini e agli esercenti, così da rafforzare l’azione culturale e sociale necessaria a contenere un fenomeno preoccupante come quello del gioco d’azzardo patologico.

Leggi le sentenze del TAR sui tre ricorsi presentati da esercenti contro i Comuni di Almese, Acqui Terme e Murisengo che hanno applicato la legge regionale

Sentenza Comune Almese

Sentenza Comune Acqui Terme

Sentenza Comune Murisengo

 

Posted in Uncategorized.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.