Sanità e politiche sociali: rafforziamo il rapporto tra istituzioni e territorio

Con Mauro Fanchini alla Cooperativa Sociale “Il ponte”

E’ a Invorio il primo appuntamento in veste di Presidente della della IV Commissione (Sanità, politiche e sociali e politiche per gli anziani) del Consigliere Regionale Domenico Rossi. “Voglio interpretare questo nuovo ruolo cercando di avvicinare istituzioni e territori, così da avere una visione più approfondita dei bisogni reali dei cittadini” precisa Rossi evidenziando “la necessità di mettere in comunicazione le diverse realtà che insieme sono chiamate a elaborare soluzioni ai problemi. Si tratta di un metodo che ho già adottato in questi anni nelle diverse iniziative portate avanti in questi anni, dalla legge sulle attività estrattive a quella per la prevenzione e contrasto a bullismo e cyberbullismo: rafforzare il confronto costante con i portatori di interessi e le realtà che operano quotidianamente nei contesti sui quali sono intervenuto come legislatore regionale”.

Con Roberta Fornara, e Maria Grazia Massara al Centro Gazza Ladra

La prima uscita presso il Centro Gazza Ladra e la Cooperativa Sociale “Il ponte” è stata l’occasione per fare il punto su alcuni elementi centrali nell’assistenza alla disabilità e alla marginalità. “Il Centro Gazza Ladra rappresenta un’eccellenza in grado di dare risposte positive, in sinergia con il servizio pubblico, in un’ottica di progettazione e presa in carico condivisa dei ragazzi” sottolinea il Presidente della IV Commissione. “Con Roberta Fornara, Coordinatrice dei progetti di inclusione sociale di persone con disabilità, e Maria Grazia Massara, coordinatrice equipe terapeutica – aggiunge Rossi – abbiamo approfondito i possibili sviluppi futuri”.  Un’esperienza fortemente radicata sul territorio, a cui si sono rivolte 150 famiglie nel 2017, così come la Cooperativa Sociale “Il ponte”, una realtà produttiva con oltre 50 addetti disabili o con particolari fragilità con un obiettivo preciso: dare dignità al lavoro garantendo sostenibilità economica al progetto e percorsi di autonomia ai soggetti coinvolti. “Davvero un bell’esempio di come il lavoro possa rappresentare un elemento centrale di crescita ed emancipazione” commenta Rossi. “Con Mauro Fanchini – aggiunge il consigliere Democratico – ci siamo soffermati sulla necessità di migliorare alcuni strumenti normativi a disposizione delle cooperative sociali al fine di facilitare i percorsi di sostegno in Piemonte”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Posted in Comunicato stampa, Sanità and tagged , , , .

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.