Chiarezza sulla bonifica amianto a Vespolate

1_consiglioTrasparenza amministrativa, salute e sicurezza. Queste le priorità espresse dal Consigliere Regionale Domenico Rossi nell’interrogazione presentata oggi, martedì 12 maggio, in merito alla Procedura di bonifica dall’amianto di alcune strade nei Comuni di Vespolate e Nibbiola. L’interrogazione si rende necessaria a fronte degli ultimi avvenimenti che hanno interessato lo svolgimento dei lavori. La ditta appaltatrice, infatti, è stata raggiunta da informazione interdittiva antimafia della Prefettura di Bergamo e di conseguenza è stata cancellata dalla white list che consente di continuare ad avere commesse con la Pubblica amministrazione.
«Uno dei tanti campanelli d’allarme che ci parlano del radicamento delle mafie sul nostro territorio. Per questo è necessario tenere alta la guardia». Spiega Rossi interrogando l’assessore competente su iter, procedure e liquidazione dei lavori fino ad ora portati a termine. «Bene ha fatto l’attuale amministrazione provinciale a procedere con lo scioglimento del contratto e, contestualmente, a riaprire la procedura di affidamento dei lavori» precisa il consigliere Dem. «Restano perplessità – aggiunge – sulle procedure seguite in precedenza, in particolare rispetto alla variante tecnica, risalente al 2013, per la rimozione dei materiali, difforme da quella proposta in sede di gara d’appalto: la procedura iniziale, infatti, prevedeva la rimozione con tecnologie innovative, per limitare impatti ambientali e sanitari; un elemento determinante per l’assegnazione dei lavori». Una variante su cui la Regione, che finanzia i lavori con 1,6milioni di euro, ha più volte sollecitato alla Provincia il parere di Arpa. «Passaggio che l’Ente dichiarò inutile nel luglio 2013 ritenendo sufficiente quello dell’Asl Novara» precisa Rossi. La Provincia ha continuato a erogare i pagamenti nonostante le richieste di approfondimento da parte della Regione. «A questo punto – conclude il consigliere – occorre fare chiarezza sulla correttezza del procedimento e mettere in campo tutte le azioni necessarie affinché si completino i lavori».

Leggi l’Interrogazione

Posted in Comunicato stampa, Regione Piemonte and tagged , , , , .