L’Ordine del Giorno per il ripristino della scorta a Pino Masciari

con PIno Masciari_gallaite

 

Oggi, con il collega Marco Grimaldi, ho presentato un ordine del giorno in Consiglio Regionale per chiedere al Presidente Chiamparino di rivolgersi a Prefettura e Ministero degli Interni, affinché provvedano a ripristinare subito la scorta e la protezione per Pino Masciari e la sua famiglia.

La stessa richiesta era stata riportata in una lettera nei giorni scorsi dopo aver appreso che il 27 marzo è stata revocata la protezione a Pino e alla sua famiglia.

Pino Masciari è un testimone di giustizia, un uomo coraggioso che, denunciando il sistema ‘ndranghetista e le sue collusioni, ha esposto se stesso e la propria famiglia a gravi rischi per amore della giustizia e della legalità. La revoca della scorta lo espone a un serio pericolo, perché la ‘ndrangheta non dimentica e tantomeno perdona. Il provvedimento risulta oltremodo assurdo se pensiamo che lo stesso Masciari rimane sotto scorta e sotto massima sicurezza nella sua regione d’origine, la Calabria.

Questa decisione arriva dopo mesi di reiterate richieste, da parte della famiglia Masciari allo Stato, di dare attuazione agli impegni assunti a seguito della sentenza TAR Lazio 604/2009 e della transazione sottoscritta dalla Commissione Centrale del Ministero dell’Interno. Proprio quando è accertato che non occorre vivere in Calabria per essere sotto ritorsione mafiosa, poiché la ‘ndrangheta è ovunque.

Pino e tutti i Testimoni di Giustizia vanno protetti e aiutati dallo Stato, non lasciati soli e abbandonati al suo destino. Per questo chiediamo che si intervenga sul Ministero degli Interni affinché venga ripristinata subito la scorta e la protezione per Pino Masciari.

Pino è cittadino onorario di Torino, Alessandria, Ivrea, Nichelino.

Non possiamo lasciarlo solo.

Posted in Senza categoria.