Rifiuti e sostenibilità, a Novara si riunisce il Quadrante

incontro rifiuti_Ferrentino_Rossi_Accossato_Valmaggia_revPianificazione e governance. Queste le parole d’ordine della Regione Piemonte rispetto alla gestione dei rifiuti. Uno stimolo condiviso con gli amministratori locali durante l’incontro con l’Assessore Regionale all’Ambiente, Alberto Valmaggia, organizzato nella mattinata di sabato 29 novembre all’Albergo Italia di Novara dal Gruppo Consiliare del Partito Democratico a Palazzo Lascaris.

A rappresentare il Consiglio, il novarese Domenico Rossi e i torinesi Silvana Accostato e Antonio Ferrentino. «La politica non può prescindere dalla condivisione. Due percorsi paralleli che devono necessariamente procedere contestualmente», ha sottolineato l’Assessore Valmaggia ricordando che «il piano rifiuti sarà la nostra linea operativa, mentre la Legge 7 (sui rifiuti) lo strumento per applicarla. Con il nuovo anno torneremo sui territori per condividere le bozze dei due documenti». Una risposta ai numerosi amministratori, tra cui il Sindaco Andrea Ballarè, e operatori del settore intervenuti in sala per portare un contributo di idee e manifestare l’urgenza di un nuovo assetto normativo. «Partecipazione e coinvolgimento -€“ spiega Domenico Rossi – sono elementi determinanti nel processo democratico, tanto che l’Amministrazione ha scelto di condividere con i territori sia la revisione della Legge 7, sia la nuova pianificazione regionale in materia di rifiuti». Per questo motivo analoghi incontri sono stati programmati in tutto il Piemonte. «La nostra regione -€“ chiarisce Antonio Ferrentino – presenta situazioni troppo eterogenee; una situazione frutto di una forte carenza di programmazione che ha prodotto sistemi locali tra loro molto diversi». Una deriva da interrompere e invertire per scongiurare emergenze e ottimizzare i processi. «E’ il momento di mettere a sistema la gestione dei rifiuti – aggiunge Silvana Accostato – salvaguardando le specificità  dei territori e valorizzando i modelli virtuosi che il territorio esprime». Non a caso l’incontro riservato al Quadrante orientale del Piemonte – in sala anche il Vice Presidente, Aldo Reschigna dal Vco, l’Assessore alle Politiche Sociali Augusto Ferrari, il Consigliere Regionale vercellese Giovanni Corgnati e il collega biellese Vittorio Barazzotto – è stato organizzato a Novara.

«Il Novarese -€“ aggiunge Domenico Rossi -€“ rappresenta un’eccellenza a livello nazionale, in virtù delle buone prassi sperimentate sia dal pubblico che dal privato, che meritano di essere estese agli altri territori». Un auspicio che si inserisce in un percorso di riorganizzazione complessiva del “€œsistema rifiuti”€ che tiene conto di tre principi fondamentali di sostenibilità sociale, ambientale ed economica; sul fronte della raccolta e della lavorazione e su quello dell’impiantistica. «Se gli impianti, qualunque tecnologia utilizzino, necessitano di grandi economie di scala per essere sostenibili – precisa il Consigliere Rossi – il ciclo integrato, dalla raccolta alla lavorazione, invece, funziona grazie alla conoscenza specifica dei territori e alla cultura diffusa nella cittadinanza». Un’attenzione fortemente sollecitata dai presenti in sala e raccolta dall’Assessore Valmaggia: «Questo forte investimento sull’ascolto delle realtà locali serve proprio ad accogliere e valutare ogni possibile istanze. Un contributo determinante per sottoporre un documento condiviso da tutti all’attenzione della Giunta e del Consiglio Regionale».

Posted in Politica, Regione Piemonte and tagged , , , , , .