Bullismo e Cyberbullismo, ok in commissione per la proposta di legge

«Sono contento che anche Regione Piemonte intenda dotarsi di una norma che da un lato possa supportare la legge nazionale per la prevenzione e il contrasto al cyberbullismo e, al contempo, si rivolga anche al bullismo classico con specifici interventi sotto il profilo pedagogico». Questo il commento del Consigliere Regionale Domenico Rossi, primo firmatario della Proposta di Legge Regionale per la promozione e il sostegno di azioni di prevenzione, gestione e contrasto del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo, a seguito dell’approvazione del testo a in 4° e 6° commissione congiunte.

«Un testo, quello licenziato oggi, che ha superato anche le perplessità delle minoranze presenti in commissione (Movimento 5 Stelle e Gruppo misto) e che presenta alcuni importanti elementi di innovazione a partire dall’istituzione sul territorio regionale di centri specializzati per il recupero dei ragazzi colpiti dal fenomeno, siano essi vittime o bulli» spiega Rossi. Il documento prevede, inoltre, percorsi di formazione per una maggiore consapevolezza nell’uso del web, l’istituzione di un “patentino”, l’adozione di procedure di giustizia riparativa, oltre alla predisposizione di piani triennali per la gestione delle attività e delle politiche di prevenzione e contrasto. «Il piano triennale – precisa Rossi – è un elemento fondamentale, che verrà declinato con bandi annuali, per dare continuità alle azioni che saranno messe in campo da scuole, associazioni, enti di formazione e soggetti istituzionali».

Il testo ora passa all’attenzione della commissione bilancio per la verifica delle coperture (200 mila euro per il primo anno). «L’obiettivo – conferma Rossi – resta quello di approvare la Proposta di legge entro fine anno»

Posted in Uncategorized and tagged , , , , .

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.